Per ricordare Sandra Verda

Sandra Verda, scrittrice, disegnatrice, intellettuale è morta ai primi di settembre. E’ stata, sin dall’inizio dell’avventura di Marea, una fiancheggiatrice, collaboratrice e supporter sincera e generosa pur non provenendo da una storia persona di femminismo.

Il suo libro più conosciuto, Il male addosso, (seguito dal meno fortunato All’ombra dei girasoli), è stata una coraggiosa testimonianza di lotta contro un male terribile, contratto da Sandra poco più che adolescente, e la sua scrittura ha aiutato molto donne e uomini ammalate. qui la breve recensione apparsa su Marea 1994 materiali sandra

La vogliamo ricordare, a chi l’ha conosciuta, e far conoscere a chi ancora non ha incontrato il suo lavoro, riproponendo alcuni dei suoi scritti, e con due momenti di audio, attraverso i quali la sua voce resterà per sempre viva e a disposizione.

Sandra Verda è morta, ma molto del suo lavoro le sopravvivere, ed è qui ad aiutarci a continuare a riflettere sul senso della vita, della politica e dello stare al mondo.

Ecco alcuni articoli scritti per Marea

pillola (1)

Verda.corpo indocile

orca.verda

IMG_20140912_0002 Continuazione introduzione a Taciturne e coraggiose, concorso letterario di Marea 2000