N2/2022 PAURA

Si deve ragionare sul fatto che la paura non è una emozione neutra, e quindi dobbiamo analizzarla dandole corpo, ed ecco perché i corpi sessuati hanno molto da raccontare sulla paura. Essere una donna significa dover fare i conti, ben più di un uomo, con la conoscenza della paura atavica della preda, perché la violenza sessuale è, da sempre, la minaccia che grava sull’esistenza femminile, minaccia usata come catena che intrappola la libertà delle donne. Per spezzare questa catena serve lavorare, fin dall’infanzia, sulle bambine e sui bambini affinché la differenza sessuale non sia un impedimento per le prime e un lasciapassare per i secondi. La narrazione culturale ed educativa va ripensata in modo radicale, in modo che la libertà,per tutte e tutti, sia la risorsa per affrontare anche le paure che la vita ci presenza, senza però che queste siano ‘naturalmente’ insite in un sesso e non nell’altro, o peggio, strumento di uno sull’altra.

IL SOMMARIO DI QUESTO NUMERO:

PAG 2 L’EDITORIALE 

PAG 3 FARO [news dal mondo]

In Polonia spunta il registro delle gravidanze

PAG 5 ORCA [paura]

Uno strumento di controllo di Monica Lanfranco

Il valore della morte di Marina Sozzi

Normalità e trauma in tempi di pandemia di Cristina Vargas

Oltre di Federica Serra

La paura ci aiuta a vivere meglio? di Laura Cima

Una connessione con la vita di Giancarla Codrignani

Emozione da riconoscere di Francesca Natascia Brancato

Siamo milioni di preoccupazioni di Sonia Maxia e Rossana Piredda

Storie e volti di R. Bertoni Bernardi, A. Di Pietro e M. Tangari

PAG 37 MEDUSA [corpi che contano]

Ancora sul multiculturalismo: tornare a pensare di Vicky Franzinetti

PAG 49 DELFINO [uomini rari si raccontano]

Fare pace con il buio di Davide e Paolo Valeri

Anatomia della Paura di Stefano Marullo

PAG 57 CONCHIGLIE [libri da leggere e da rileggere]

Paura: cosa leggere di Monica Lanfranco

Il nuovo libro di Giuliana Sgrena di Monica Lanfranco

Scrivere asemico di Tommasina Bianca Squadrito

In breve