N3/2021 G8: IERI E OGGI

È stato uno degli eventi più mediatizzati del nuovo millennio, quel famigerato

G8 di Genova 2001 del quale si è compiuto il ventennale nel 2021. Televisioni, giornali, radio, media indipendenti e mainstream hanno documentato, da diverse angolazioni, la violenza che percorse le strade della città ligure (quella istituzionale, definita da Amnesty International la più grave violazione di diritti dalla guerra in Italia, e quella dei gruppi, minoritari ma pericolosi, che si definirono ‘movimento’ vampirizzando gli sforzi della stragrande maggioranza dei gruppi che composero il Genova Social Forum, che aveva lavorato per mesi prima di luglio).

Il danno che la violenza, sempre, causa ad ogni evento umano è quello di oscurare tutto, prendendo la scena e azzerando il resto: nonostante un mese prima, a giugno, e cinque giorni a luglio prima del 20 si siano susseguiti convegni, concerti, incontri ed eventi artistici per celebrare la volontà multiforme di una umanità, di una politica e di una società che voleva la globalizzazione dei diritti, dell’uguaglianza, della ricchezza condivisa e del rispetto per l’ambiente e non quella del profitto e della guerra, poco o nulla di tutto questo è rimasto nella mente di chi era a Genova.

Figuriamoci in quella di chi non c’era perché era troppo giovane.
Quasi del tutto sconosciuta, nella memoria condivisa, la visione femminista, che pure era presente all’epoca, in modo indipendente e critico, con le due giornate di PuntoG-Genova Genere Globalizzazione, replicato poi dieci anni dopo.
Non abbiamo la presunzione di riparare al torto irreparabile fatto alla memoria su quei giorni, ma, avendo 20 anni fa contribuito a rendere il percorso del Gsf meno maschile e maschilista, dopo quattro numeri speciali dedicati al tema della globalizzazione e due convegni internazionali non potevamo, come rivista, non ritornare sull’argomento.
Ci auguriamo che la scelta di dare voce sia a chi era a Genova, così come a chi non c’era, possa fornire strumenti per capire le ragioni di allora, e cosa sia rimasto, dopo due decenni, ancora di valido e attuale delle passioni accese in quel momento. Buona lettura.

SOMMARIO MAREA 3

2021 PAG 2 L’EDITORIALE

PAG 3 FARO [news dal mondo]
Un cappotto giallo di Vicky Franzinetti
Il coraggio della Svizzera di Monica Lanfranco

PAG 7 ORCA [G8: ieri e oggi]
Voi siete in gabbia, noi siamo il mondo di Monica Lanfranco 

Il cerchio di querce del giardino di Eva di Nadia Gambilongo 

L’orrore e lo stupore di Grazia Francescato
2021, 2011, 2001 Genova G8 Donne di Rosangela Pesenti 

Le tracce di Genova in un albero di Rossana Piredda

Dreamers un racconto corale

PAG 33 MEDUSA [corpi che contano]
Dura a morire: l’attualità di Processo per stupro di Silvia Serini

PAG 45 DELFINO [uomini rari si raccontano]
Il viaggio nel tempo di BacktotheG8 di Davide e Paolo Valeri 

Il G8 spiegato a mia figlia di Tommaso Ulivieri
In testa e nel cuore (a Carlo) di Jacopo Zannini

PAG 53 CONCHIGLIE [libri da leggere e da rileggere]
La pazienza delle donne è (anche) la loro prigione di Monica Lanfranco 

La scuola ci salverà di Stefania De Biase
In breve di Monica Lanfranco