N 3 2020 la parola FEMMINISTA

Diversamente da femminismo la parola femminista ti riguarda personalmente: è etichetta, definizione, abito, impronta ma anche stigma, condanna, fonte di biasimo, marchio, in alcuni luoghi del mondo è come la lettera scarlatta. 

Femminista è una parola definitoria impegnativa, difficile, ma anche liberatoria e potente. Racconta infatti un orizzonte di pensiero e di consapevolezza dal quale non è possibile tornare indietro. 

Più che una ideologia, come altre che nel corso della vita possiamo attraversare, abbracciare e poi talvolta abbandonare quella femminista è stata, ed è, una lente, una visione del mondo che non legge solo l’esterno, il reale fuori di te, ma anche dentro di te. 

Per questo ci è sembrato che, invece che della parola e del concetto di femminismo, (termine fondativo ma non incarnato, quindi incorporeo), fosse interessante ragionare sulla parola femminista, che è allo stesso sostantivo e aggettivo.

Monica Lanfranco www.monicalanfranco.it

qui il sommario del numero

Could create table version :No database selected