Numero 1 2018-TEMPO

Filosofia, economia, scienza, fantascienza, medicina, letteratura, musica: queste e molte altre sono le discipline e gli ambiti del sapere umano che si sono occupate del tempo. Estensione, struttura, ambito: per convenzione e definizione il tempo è la dimensione nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi. Ma ciascuna e ciascuno di noi ha una visione, e soprattutto un vissuto relativo al tempo e al suo scorrere, molto personale e mai uguale a quella di altre persone, nemmeno quelle con le quali si condivide l’intimità.

L’essere uomini o donne, l’età, la provenienza geografica, la cultura, la religione (e il non credere): ogni peculiarità umana concorre a descrivere in modo total- mente differente la concezione del tempo. Abbiamo provato a cimentarci con questo concetto e non é stato facile, considerandone l’ampiezza, e mettendo a dura prova chi ha accettato di riflettere e di scriverne.

Riassumere quanto a breve leggerete é impossibile, e quindi, per una volta, l’editoriale non sarà il viatico per introdurre in modo organico il contenuto della rivista: vi consegno alcune delle frasi che mi hanno colpito sul senso del tempo, augurandovi buona lettura.

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo.” (Lewis Carrol)

La cosa più preziosa che puoi ricevere da chi ami è il suo tempo. Non sono le parole, non sono i fiori, i regali. È il tempo. Perché quello non torna indietro e quello che ha dato a te è solo tuo, non importa se è stata un’ora o una vita. (David Grossman)

Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacché non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante. (Alda Merini)

Nel flusso indefinito del tempo e degli stati d’animo, gran parte della storia è incisa nei sensi. E cose di nessuna importanza, insostituibili, ritornano così all’improvviso, in un caffè d’inverno. (Banana Yoshimoto)

Monica Lanfranco www.monicalanfranco.it